I Cannileri di pane

I Cannileri di pane

Oltre alla fede e alle processioni, a Pasqua c’è anche la tavola. Così alle uova, agli agnelli e alle colombe, ad adornare le tavole siciliane si aggiungono i cannileri (o cannatuna a Trapani, panaredda ad Agrigento e Siracusa, cuddura cull’ova a Catania, pupa cù l’ova a Palermo). Tralasciando le altre intuibili denominazioni sicule, il termine cannileri in italiano si traduce con candelabro in virtù della forma che, in tale pietanza, assume il pane. Ovviamente nell’alloggiamento creato ad hoc non viene posta la candela ma l’uovo. Di seguito il procedimento che potete seguire per ottenere dei veri cannileri siculi da porre sulla vostra tavola. Ricette simili: Le Panelle di Palermo Conchiglie fave e ricotta I Biscotti Tetù La “Ghiotta ” di San Giuseppe...
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie, anche di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo questo banner o continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego. Se vuoi saperne di più o accettare il consenso utilizza i link seguenti: Ulteriori informazioni | Chiudi e accetta